Educarsi allo scetticismo: ancora sulla post-verità

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Pubblico qui la prefazione che ho scritto per il “Manuale per difendersi dalla Post-Verità“, scritto da Gianluigi Bonanomi, Rossella Dolce, Marco Giacomello, Fiorenzo Pilla e appena pubblicato da Ledizioni. Buona lettura

manuale-post-verita

Educarsi allo scetticismo
di Mario Pireddu

Il gennaio del 2017 sarà ricordato tra le altre cose per l’avvio turbolento della presidenza Trump negli Stati Uniti, e per la sua peculiare relazione con i fatti. Già nel 2016, d’altronde, l’intera campagna elettorale era stata caratterizzata dal continuo riferimento alle cosiddette fake news, con accuse reciproche da parte di tutti i contendenti in merito alla paternità delle stesse. In Europa era successo qualcosa di simile durante i mesi di campagna elettorale per la Brexit, laddove gli sconfitti hanno accusato i sostenitori del “Leave” di aver costruito una narrazione fondata sulla menzogna e su proposte irrealizzabili.

L’utilizzo del termine “post-verità” è così diventato centrale nel dibattito globale sulla…

View original post 1.528 altre parole

L’invenzione della post-verità

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

di Mario Pireddu

Ho scritto un testo su uno dei temi più discussi negli ultimi mesi, cercando di riflettere su un dibattito che ha delle ricadute educative importanti. Il titolo che avevo dato era “L’invenzione della post-verità. Educarsi al verosimile“. La rivista Doppiozero, diretta da Marco Belpoliti, ha pubblicato il testo il 1 dicembre 2016 con il titolo “Storia naturale della post-verità“. Buona lettura!

“Le verità vere sono quelle che si possono inventare”, scriveva Karl Kraus circa un secolo fa. Lo scrittore e polemista austriaco, celebre anche per i suoi aforismi, amava dire che chi esagera ha buone probabilità di venir sospettato di dire la verità, e chi inventa addirittura di passare per ben informato. Più o meno nello stesso periodo, lo scrittore anarchico statunitense Ambrose Bierce definiva così il termine verità nel suo splendido Dizionario del diavolo: “ingegnoso miscuglio di apparenze e utopia”. Veritiero nel libro…

View original post 161 altre parole

Is social media use associated with more or less diverse news use?

rasmuskleisnielsen.net

By Richard Fletcher and Rasmus Kleis Nielsen

In the wake of the US election result in November and earlier in the year the outcome of the UK referendum on the European Union, some have argued that the rise of social media and its increasing role as a source of news have led to a world where people get less and less diverse information.

The terminology varies—echo chambers, filter bubbles, etc.—but the underlying concern is the same: that the rise of social media means that people get less diverse news from a narrower range of sources.

But is that actually the case? At the moment, we know surprisingly little about how people get news via social media, and how social media platforms might shape news consumption. Much of the current discussion is driven more by worry than by evidence.

Data from the 2015 Reuters Institute Digital News Report might shed some…

View original post 646 altre parole